logo
carte-di-credito

FAQ sulle Carte di Credito

1) Che cos'è una carta di credito?
Una carta di credito permette di fare acquisti senza l'utilizzo di denaro contante.
Il denaro necessario per la spesa non viene prelevato dal proprio conto corrente ma viene per così dire prestato  dall'emettitore della carta che addebiterà il pagamento il mese successivo.

2) Che cos'è la carta di debito?
La carta di debito differisce da una carta di credito perché attraverso essa gli acquisti vengono addebitati istantaneamente sul conto corrente associato.
Vengono conosciute principalmente con il nome di bancomat e sono emesse dalla banca in associazione al proprio conto corrente, e offrono servizi aggiuntivi come la possibilità di prelevare denaro attraverso gli ATM, macchine distributrici di denaro.

3) Che cos'è la formula revolving?
La formula revolving è una funzionalità studiata dalle compagnie emissarie di carte di credito. Funziona dividendo la spesa sostenuta attraverso la carta revolving in più rate da rifondere un po' per volta secondo le proprie necessità. Alle rate viene aggiunto una commissione mensile.

4) Quale è la differenza tra una carta revolving e una carta di credito con rimborso a rate ?
La carta di credito a rate non ha la stessa flessibilità delle carte revolving, una volta definita la rata di rimborso con la banca, questa non può essere cambiata senza rivedere le condizioni contrattuali. Nelle carte revolving il cliente può scegliere mese per mese la rata di rimborso che preferisce pagare, purché superiore ad una rata minima, oppure può scegliere di saldare completamente le spese effettuate.

5) Che cosa prevede la formula twist?
La formula twist permette di far funzionare la propria carta di credito come una revolving o come una carta di credito tradizionale a seconda dell'ammontare della spesa sostenuta.
Se la spesa sostenuta supera l'ammontare fissato, il pagamento avverrà secondo le regole della carta revolving, nel caso contrario, se la spesa non supera l'ammontare pattuito, la spesa viene addebitata il mese successivo

6) Cosa sono le carte di credito prepagate
L'effettiva funzionalità di questo strumento è la possibilità di caricare la carta di credito con una quantità economica a propria scelta, anche prima di eseguire un acquisto via internet. In questo modo si limita l'eventuale danno di perdita di denaro, frode ecc al solo ammontare presente sulla carta di prepagata

7) Come è possibile tenere sotto controllo le spese?
L'estratto conto mensile consente in modo chiaro e trasparente di controllare le spese effettuate come carta di credito, che saranno addebitate il 15 del mese successivo.

8) Cosa significa codice Pin?

Il PIN, Personal Identification Number, è un codice di quattro o più cifre che serve per accedere alle funzionalità della carta di credito attraverso dei terminali elettronici come l'ATM.

9) Cosa fare in caso di furto o smarrimento della carta?
Per prima cosa bloccare carta chiamando i numeri indicati dall'istituto che ha emesso la carta.
In secondo luogo fare denuncia alle autorità di polizia.
Nel caso siano stati accertati degli addebiti, inviare un fax con richiesta di risarcimento all'istituto che ha emesso la vostra carta.

10) Mi posso fidare a comperare su internet?
Vengono eseguite sempre più transazioni economiche con oggetto beni acquistati su internet. Si tratta per lo più di voli, viaggi, e prodotti elettronici.
Il livello di sicurezza è sicuramente aumentato e inoltre possibile utilizzare strumenti che permettono di limitare un eventuale danno economico come le carte di credito prepagate.
Con il passare del tempo le modalità di sicurezza sono sempre maggiori. Tuttavia l'elemento principale per non correre rischi è un comportamento responsabile.

11)In caso di acquisti on line come riconoscere un sito sicuro?
Il più comune accorgimento è assicurarsi che il sito sia dotato di certificato SSL.
Le pagine web che fanno uso di questa tecnologia si riconoscono dall'indirizzo che comincia con "https://" invece di "http://".


12) Entro quali tempi posso effettuare una contestazione?
Si hanno 30, giorni dalla data dell'invio dell'estratto conto o dalla data di contabilizzazione delle operazioni sul conto corrente, per effettuare una contestazione o un reclamo specifico, trascorso questo tempo l'estratto conto si intenderà senz'altro approvato.

13) Che cosa devo fare se voglio variare il limite di utilizzo?
Per poter richiedere una variazione sul limite di utilizzo della carta è sufficiente farne richiesta alla propria succursale oppure chiamare i numeri verdi predisposti per questo servizio o utilizzare il servizio di Internet Banking, qualora concessa, la variazione è gratuita. La Banca può però, a suo insindacabile giudizio, stabilire un limite di utilizzo vincolante per il titolare di carta.

14) Come disdire la carta di credito?
Per recedere dal contratto è necessario far riferimento alla sezione "Recesso" delle condizioni generali del contratto riportate sul modulo di richiesta della carta.
Restano a carico del titolare tutte le obbligazioni antecedenti alla restituzione della carta. Il recesso non è applicabile alle somme già corrisposte e/o erogate o che dovessero essere corrisposte per impegni assunti con i convenzionati ovvero per ordini inoltrati presso le banche aderenti, che dovranno essere quindi rimborsate subito.

Consigli e FAQ per un buon utilizzo

Offerte Carte
La scelta della carta deve essere fatta in base alle proprie esigenze

Acquisti online
E' l'attività di acquisto di un bene attraverso l'uso di internet

I vantaggi
Le carte prepagate hanno una disponibilità monetaria a scalare

FAQ
Che cos'è una carta di credito? Che cos'è la formula revolving?

Sicurezza
Esistono particolarisistemi per tutelarsi dai "pirati informatici" 

Opinioni
Opinioni degli utenti sulle più importanti carte di credito